La domenica delle follie

Il nostro Centro di Formazione Professionale è stato impegnato quest’anno nella promozione all’interno delle classi del valore del gioco (sportivo e sociale) come strumento di crescita psicofisica e sociale, oltre che come utilissimo canale di prevenzione del disagio giovanile.

Dal progetto “ALL-IN” per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico sviluppato dal SER.D. (Servizio per la Prevenzione delle Dipendenze dell’ASLAL) nasce questo video elaborato interpretando con le nostre voci un racconto di Italo Calvino, La domenica delle follie (scarica qui il testo)

CNOS FAP per AMAG Alessandria

In queste settimane alcuni lavoratori del gruppo AMAG sono ospiti del nostro centro per un corso di formazione finalizzato alla crescita delle loro competenze nell’ambito delle operazioni di saldatura. 

Al piacere di organizzare un corso per una azienda alessandrina che opera con continuità sul territorio da molti anni si unisce la soddisfazione di contribuire alla crescita professionale dei suoi operatori, impegnati in un servizio di grande rilevanza per la comunità locale quale la manutenzione delle reti idriche.
I corsisti al lavoro…

AMAG-FORMAZ-1

Se siete interessati, come aziende e come singoli, a corsi di saldatura potete contattare la nostra segreteria per preiscrivervi ai corsi di prossima erogazione.

Alla scoperta della Biblioteca Civica

Nelle giornate di venerdì 28 aprile e di Giovedì 11 maggio gli allievi delle classi seconde e terze (Operatore Meccanico e Operatore Servizi di vendita) hanno avuto la possibilità di visitare la Biblioteca Civica usufruendo di un percorso di avvicinamento alla lettura e alla conoscenza dei servizi bibliotecari.

Attraverso la visita gli allievi hanno potuto conoscere meglio la struttura, la storia “passata” (il nucleo originario delle raccolte è costituito da fondi librari di biblioteche conventuali pervenuti al Comune di Alessandria in età napoleonica a seguito della soppressione delle corporazioni religiose, per poi impreziosirsi di acquisti e donazioni) e la sua più recente evoluzione da biblioteca a polo culturale e mediateca.
E’ stata presentata la modalità di catalogazione internazionale dei volumi e le modalità di consultazione dei cataloghi attraverso il motore di ricerca Librinlinea e le modalità di prestito.
Nell’arco della visita è stata proposta la visita della sala dedicata al fondo locale, per poi passare a uno stimolante percorso sensoriale svolto all’interno delle sale storiche.

2MM_biblio1
Attraverso l’uso di sensi apparentemente non collegati alla lettura si valorizzano tutti quegli elementi (l’odore dei libri e degli scaffali di legno, il fruscio delle pagine, la consistenza stessa della carta) che concorrono alla fruizione globale di un testo.
Un percorso di riscoperta della lettura e della biblioteca stessa come bene collettivo di cui spesso ci dimentichiamo.

Per ulteriori informazioni
http://www.comune.alessandria.it/servizi/cultura-e-turismo/
http://www.cultural.it/

#giocopulito

Le classi seconde Operatore Meccanico e Operatore Servizi Vendita hanno partecipato al laboratorio sulla matematica del gioco d’azzardo, organizzato da associazioni e enti pubblici (Libera Alessandria e Associazione Parcival con Comune di Alessandria e ASLAL, con il sostegno della Fondazione Social) in collaborazione con la società Taxi1729Obiettivo dell’iniziativa, ricompresa in una più ampia strategia di informazione e formazione connessi alla sempre crescente diffusione del gioco d’azzardo in varie forme e delle conseguenze gravi che possono essere indotte laddove si sviluppino vere e proprie patologie collegate al gioco compulsivo (le “ludopatie).

Diego Rizzuto di Taxi1729, giovane matematico impegnato dal 2014 in questa attività di impresa, ha accompagnato i ragazzi in una riflessione teorico-operativa con cui ha dimostrato la bassissima probabilità di vincere. Anzi, sarebbe meglio dire inesistente, dato che è più probabile che la Terra venga colpita da un asteroide piuttosto che con una giocata di uno qualunque di noi possa realizzare una delle supervincite promesse.

Chi rischia di più, gli abbiamo chiesto a margine dell’incontro?