Aiutante Magazziniere Pratico, un grande esempio di inclusione nella società

All’interno delle mura del nostro centro di formazione, Associazione CnosFap Regione Piemonte di Alessandria, da molti anni presentiamo il corso dedicato agli adulti con fragilità, inserito nel contesto del Mondo del Lavoro con dicitura: Formazione al Lavoro – Aiutante Magazziniere Pratico.

Questo corso gratuito, si inserisce nel quadro delle possibilità formative legate a soggetti adulti disoccupati che hanno fragilità di tipo medio/lieve, iscritte al CPI nella sezione delle categorie protette (legge 68/99). Aspetto importante appare, in fase di selezione, le capacità legate all’autonomia (sociale e negli spostamenti) e le predisposizioni lavorative. Alle quali vengono associate le necessità e caratteristiche patologiche di ogni singolo candidato.

L’ambito di competenza del corso rientra nella gestione ed affiancamento delle attività presenti nel magazzino nella sua accezione più generale. 

Il percorso prevede la formazione in classe, sia a livello teorico, che pratico. Nella prima parte si affrontano, basandosi sul confronto, aspetti legati alla crescita personale e professionale (elementi della comunicazione, alla relazione; simulazioni di colloquio e curriculum etc).

Nella seconda invece, si affrontano le tematiche più professionali, sperimentando “direttamente sul campo”, tutti gli aspetti più importanti del                                                      lavoro di magazziniere (attrezzi specifici, transpallet, etc).

Il corso inoltre prevede un sostanzioso periodo di stage in azienda. Questo viene organizzato in collaborazione con realtà selezionate, per poter fornire un’esperienza serena e arricchente. Questo percorso parte dalle preferenze e possibilità di ogni singolo candidato che si fondono con le necessita territoriali di riferimento. In questa parte del corso, il candidato si mette in gioco nelle attività prettamente lavorative, già sperimentate nel corso, ma affrontate in modo più pertinente ed inserto nel giusto contesto anche spazio/temporale.

Nell’anno formativo 2020-2021 la classe ha dimostrato una grande capacità, sia didattica che professionale. Le loro conoscenze pregresse e la volontà di mettersi in gioco, hanno permesso di creare un’esperienza unica e fortemente motivante.

Lo stage, ha confermato questo trend positivo; infatti i candidati hanno dimostrato di sapersi adattare, integrare e mettersi in gioco in tutti gli aspetti (grazie anche al prezioso aiuto dei tutor aziendali). Il loro desiderio di riconoscimento professionale è stato tale che molte realtà hanno riconosciuto il grande investimento e le capacità professionali pregresse e raggiunte nell’esperienza stessa.

Siamo stati ospitati, presso la Logal E-commerce e Logistica di Solero AL. Azienda specializzata nella logistica di terra, gestione di magazzino, del packing, del picking e trasporti dove gli allievi hanno potuto vedere ogni passaggio, dalla stoccaggio delle merci, alla movimentazione e l’area di preparazione degli scatoloni (anche meccanizzato) e dell’imballaggio. 

Inoltre, grazie alla gentilezza del proprietario e dei suoi collaboratori, gli alunni hanno potuto interagire anche con il software di gestione del magazzino, analizzando bolle DDT ed altri aspetti burocratici/organizzativi. 

 

Vorrei chiudere questo articolo con una riflessione aggiuntiva, che credo sia trasversale in tutta questa esperienza vissuta.

Il ragionamento è semplice e si basa sulla qualità, sulle competenze e sull’investimento nel corso, sulle capacità personali e professionali. Elementi che appaiono basilari per un, come direbbe Don Bosco: “onesto cittadino”, ma che in fondo non sono così scontate nel mondo del lavoro, soprattutto per quanto riguarda le Categorie Protette. Avere l’onore di poter trascorre tempo ed organizzare questa offerta formativa, con persone che hanno fragilità certificate; apre un mondo sull’inclusione sociale, sulle necessità lavorative per sentirsi “persona utile”, della diversità che può e deve essere risorsa, dell’apparenza che non è sostanza, di difficoltà che non vuol dire compromissione.

L’idea, però, si trasforma in atto concreto, lasciando fuori fragili e sterili polemiche, per concentrarsi invece su ciò che gli alunni con fragilità costruiscono in questi percorsi, che è esperienza di vita vera, che lascia poco spazio ad altre interpretazioni. Pronta invece ad aprire la consapevolezza, che non vi è diversità, ma solamente normalità nella sua visione più variegata e per questo splendida del termine.

Pierluigi Boeris

Referente Filiera Formazione Speciale 

Coordinatore e Tutor corso MDL Formazione al Lavoro – Aiutante Magazziniere Pratico

Didattica a distanza e laboratori in presenza in entrambi le fasce di rischio

Didattica a distanza e formazione nei laboratori in presenza.
Così da lunedì 8 marzo proseguirà l’istruzione regionale: a distanza al 100% “ad eccezione di nidi e micronidi e dell’attività scolastica per i disabili e dei laboratori“.
Questo è il contenuto delle disposizioni della nostra Regione, che potete leggere in modo approfondito e completo su PIEMONTE INFORMA.
Le scelte fatte per contenere la terza ondata di covid-19 dividono il Piemonte in due fasce di rischio per attuare l’ultimo DPCM, resosi necessario per l’incremento dei contagi in questa che è definita la terza ondata della pandemia in attesa che il vaccino arrivi in fretta e possa incidere in modo definitivo.
Ecco le dichiarazioni rilasciate dal Presidente Alberto Cirio e dall’Assessore all’Istruzione e Formazione Professionale, tratte sempre da Piemonte Informa, il sito web che contiene tutte le informazioni sui lavori della nostra amministrazione regionale.

“Sono misure dolorose e si vorrebbero evitare, tanto che abbiamo fatto un lavoro certosino – commenta il presidente Alberto Cirio. Abbiamo diviso il Piemonte in 38 distretti e abbiamo applicato i parametri che ci ha dato il Governo distretto per distretto, in modo da non chiudere dove non è strettamente necessario. Dove l’abbiamo fatto è perché sarebbe stato da incoscienti non intervenire. Speriamo che gli effetti di queste misure si facciano sentire subito, in modo da tornare il prima possibile alla scuola in presenza”.

“Sappiamo quanto sia difficile per le famiglie questo momento, per questo abbiamo lavorato chirurgicamente sui territori per mantenere aperto il più possibile ove possibile sulla base del nuovo Dpcm, che impone regole più stringenti e vincolanti – aggiunge l’assessore all’Istruzione Elena Chiorino. “Proprio perché le nostre scuole stanno collaborando bene, ed i dati che ci provengono dal Progetto Scuola Sicura ne sono una prova tangibile, continueremo a lavorare assiduamente per garantire l’attività educativa e didattica, non solo perché i nostri bambini e ragazzi ne hanno diritto, ma anche e soprattutto, perché ne hanno bisogno. Quel che è certo, e su cui mi permetto di rinnovare l’invito, è di essere tutti ancora più responsabili e attenti, non solo a scuola, ma anche fuori dalle mura scolastiche poiché la scuola è non solo una, ma ‘la’ priorità assoluta”.

Su i canali di comunicazione dell’Associazione, regionali e locali, troverete le disposizioni dettagliate di ciascuno dei tredici Centri di formazione professionale contenti le misure adottate per svolgere le attività in presenza nei laboratori nella massima sicurezza nel rispetto delle norme anti-covid.

 

 

Lunedì 8 marzo: auguriamo a tutte le donne che prima di tutto siano rispettate come persone!

 

Iscrizioni Online per l’Anno Formativo 2021-22

Tempo di scelta, tempo di iscrizioni! La Formazione Professionale ti attende!

Saranno aperte sino al 25 gennaio 2021 le iscrizioni on-line per il prossimo anno formativo 2021-22: è arrivato quindi il momento – per famiglie e ragazzi – di scegliere “cosa vuoi diventare” come sottolinea la campagna orientamento del Cnos-Fap.

Il nostro Centro di Formazione Professionale come tutti i centri di formazione CNOS FAP della Regione propone a tutti i giovani in uscita dalla terza media un’attività di “Porte Aperte”.

Sarà un’occasione per visitare i nostri laboratori, conoscere i nostri ragazzi ed avere un colloquio con i formatori ed il nostro orientatore (prenotandosi al numero 0131 341364 o inviando una mail a segreteria.alessandria@cnosfap.net) il 16 gennaio 2021 dalle ore 8.30 alle ore 12.00 in alternatevi potete seguire la diretta facebook sulla nostra pagina 

Nel prossimo anno formativo Il CNOS FAP di Alessandria propone i seguenti percorsi formativi: clicca su ogni singolo corso per gli approfondimenti o per ricevere informazioni.

Operatore ai Servizi di Impresa 

Operatore Meccanico: Lavorazione meccanica, per asportazione e deformazione.

Tutti i percorsi hanno durata triennale per complessive 2970 ore, 990 ore annue e consentiranno il raggiungimento della Qualifica professionale.

Raggiunta la qualifica sarà possibile, dopo la frequenza di un quarto anno, acquisire il diploma professionale che è un diploma a tutti gli effetti e che consente l’ammissione ai percorsi universitari previa la frequenza di un quinto anno propedeutico all’Università. Chi non intendesse proseguire il proprio percorso formativo nei corsi che rilasciano diploma professionale potranno proseguire nella scuola nei percorsi scolastici tradizionali per raggiungere il diploma ovvero stipulare un regolare contratto di lavoro.

Genitori e allievi si trovano davanti ad una scelta impegnativa. La scelta del futuro è una scelta che richiede coraggio e speranza. Il nostro Centro vi aspetta per accompagnarvi a comprendere un po’ di più sulla formazione professionale e sulle opportunità che offre. Nel nostro centro troverete anche degli operatori a vostra disposizione per procedere all’iscrizione che, anche quest’anno, avviene in modo telematico dal 4 al 25 di gennaio 2021.

Per effettuare la tua iscrizione on-line puoi cliccare sull’immagine qui sotto.

Segnaliamo alle famiglie intenzionate ad iscrivere i propri figli presso il nostro Centro di Formazione Professionale che il codice meccanografico della nostra scuola è il seguente:

·         Alessandria (C.so Acqui, 398): ALCF00600R

Le famiglie che avessero necessità di un computer connesso ad internet e/o di un supporto tecnico per effettuare l’iscrizione, possono recarsi presso il nostro Centro nei seguenti orari:

  • Segreteria Cnos-Fap sede di ALESSANDRIA – da lunedì a giovedì il mattino dalle 8.00 alle 11.30 ed il pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00 e venerdì dalle 8.00 alle 11.00

Si prega di contattare telefonicamente la segreteria per fissare un appuntamento, prima di recarsi presso il Centro.

Ricordiamo che è obbligatorio indicare una scuola superiore come scelta opzionale e che è opportuno fare una seconda scelta in un altro CFP vicino.

Segnaliamo che in caso di iscrizioni in eccedenza, i candidati verranno accettati secondo le seguenti priorità:

  • ETÀ ANAGRAFICA: nati dal 1 gennaio 2007 con percorso regolare di studi
  • CONTATTO DELLA FAMIGLIA CON IL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE: colloquio con il Direttore/Responsabile e accettazione del ‘Progetto educativo’
  • DISTANZA GEOGRAFICA DAL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE: priorità a chi abita più vicino.

Per gli allievi con disabilità:

  • CERTIFICAZIONE AGGIORNATA: consegna in segreteria della certificazione con la dichiarazione di idoneità al lavoro nel laboratorio specifico per l’indirizzo scelto entro il termine ministeriale di accettazione della domanda.
  • ETÀ ANAGRAFICA: nati dal 1 gennaio 2007 con percorso regolare di studi
  • CONTATTO DELLA FAMIGLIA CON IL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE: colloquio con il Direttore/Responsabile e accettazione del ‘Progetto educativo’
  • DISTANZA GEOGRAFICA DAL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE: priorità a chi abita più vicino.

Vi aspettiamo!

 

Dopo la terza media dove vado? Cosa scegliere, come scegliere.

 

Lo sportello di Obiettivo Orientamento Piemonte è a tua disposizione per supportarti in questo importante momento del tuo percorso scolastico.
Se hai dubbi, sei confuso, o vuoi confrontarti con un operatore per verificare la tua scelta siamo a tua disposizione:
tutti i giovedì dalle 9 alle 13 – dalle 14 alle 16
tutti i venerdì dalle 9 alle 13
Puoi prenotare il tuo appuntamento (online o in presenza):
– cliccando QUI
– chiamando la nostra segreteria al numero 0131341364
– inviando una mail a orientamento.alessandria@cnosfap.net
Vi aspettiamo!

L’alleanza educativa tra formazione professionale e impresa: l’esperienza del Gruppo BONINO e CNOSFAP

CNOS-FAP Centro di Formazione Professionale Salesiana si impegna da anni nella valorizzazione e nella crescita personale e formativa di ragazzi che iniziano ad approcciarsi, per la prima volta, al mondo del lavoro.

Un intento reso possibile nel tempo grazie alla proficua e fruttuosa collaborazione con alcune tra le più importanti realtà imprenditoriali del territorio. Consolidata la partnership pluriennale con il Gruppo Bonino, azienda oggi più che mai proiettata sulle tecnologie 4.0, è emersa la necessità di investire sui giovani per il futuro, perché questi siano in grado di affrontare le sfide di un mercato del lavoro in rapida evoluzione.

Bonino Group opera a livello internazionale nella progettazione e costruzione di sistemi automatici di orientamento e controllo per linee di produzione a bassa, media e alta cadenza e in ogni tipo di settore merceologico e tipologia di mercato.

Da almeno dieci anni accoglie, in stage curriculare, giovani risorse e da tre anni aderisce al modello di formazione professionale duale, un’alternanza strutturata tra scuola e lavoro che vede il centro di formazione, sul settore tecnico, in continuo monitoraggio delle competenze acquisite in impresa.

Il rapporto duale si è quindi declinato, con il Gruppo Bonino, nella stipula di sei contratti di Apprendistato di primo livello, finalizzati al conseguimento di una qualifica (percorso della durata di tre anni) o di un diploma professionale (percorso della durata di quattro anni).

In entrambe le tipologie di percorso si prevede che l’allievo frequenti, per l’intero anno scolastico, due giorni alla settimana a scuola e i restanti tre giorni presso l’azienda interessata, per un totale di 1000 ore di formazione.

La partnership con il Gruppo, avviata grazie all’impulso dell’Amministratore Delegato Stefano Arnaldo, non si è limitata alla co-progettazione di percorsi formativi in apprendistato duale, ma ha espresso il suo plus metodologico nella consulenza tecnica prestata dal Sig. Angelo Dragonetti, responsabile della produzione HI- SPEED division.

Dal 2018 collabora infatti con CNOSFAP all’interno del laboratorio meccanico, mettendo a disposizione dei giovani allievi la sua competenza, la sua visione creativa e lungimirante e le capacità di coaching aziendale proprie di un tecnico di lunga esperienza.

L’alleanza educativa tra formazione professionale e azienda si esprime in tutta la sua potenzialità innalzando la qualità delle competenze offerte dal Centro e, grazie alla condivisione di questo obiettivo con le imprese, arricchisce il territorio di risorse specializzate.

Open Day online

Open day online sabato 28 novembre 2020.

Sabato 28 novembre 2020 si terrà il primo Open Day del centro di formazione professionale Cnos-Fap di Alessandria.
Alle ore 9.00 il centro aprirà le proprie porte al pubblico tramite una diretta facebook per presentare la proposta formativa e per fornire supporto alle famiglie ed ai ragazzi/e che si apprestano ad effettuare la scelta del proprio percorso di scuola secondaria di II° grado.

Sarà un’occasione per visitare i nostri laboratori, conoscere i nostri ragazzi ed avere un colloquio con i formatori ed il nostro orientatore (prenotandosi al numero 0131 341364, inviando una mail a segreteria.alessandria@cnosfap.net o tramite il sito https://bit.ly/36ZTP7F – specificare se in presenza o via web).

Vi aspettiamo!

Apertura iscrizioni per il corso gratuito di Operatore Socio Sanitario

Il giorno 7 settembre 2020 si apriranno le iscrizioni per il corso gratuito, finanziato dalla Regione Piemonte, di Operatore Socio Sanitario (O.S.S. – Corso in attesa di approvazione D. 576 del 26/06/2018).

L’operatore Socio Sanitario svolge la sua attività sia nel settore sociale che in quello sanitario: in ambiente ospedaliero, in servizi di tipo socio-assistenziale e socio-sanitario, residenziali o semiresidenziali e al domicilio dell’utente. L’operatore O.S.S., nell’assolvimento delle sue mansioni, agisce come figura di supporto in base alle proprie competenze ed in applicazione dei piani di lavoro e dei protocolli operativi predisposti dal personale sanitario e sociale preposto. Deve soprattutto saper svolgere attività di aiuto attraverso interventi igienico-sanitari e di carattere sociale.

Il corso è rivolto a: persone in prevalenza disoccupate, giovani (di età pari o superiore a 18 anni) e adulte in possesso di Licenza di Scuola Secondaria di I° grado. La prevalenza è determinata dalla metà più uno del totale degli allievi iscritti (max 25). Alcune quote sono riservate ad immigrati stranieri (tra il 20% e il 30% sul totale), giovani e adulti in bassa scolarità (almeno il 40% del totale degli allievi iscritti).

La durata del corso è di 1000 ore (di cui 440 di stage) con orario diurno. Obbligo di frequenza, ore assenza massime consentite il 10%.

Data iscrizioni: dal 7 settembre 2020 al 25 settembre 2020.

Le iscrizioni dovranno pervenire alla segreteria dell’agenzia formativa Cnos-Fap dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Per ulteriori informazioni scarica il PDF

Ci siamo e ci saremo!

Tutto ha il suo momento,

e ogni evento ha il suo tempo sotto il cielo

(Qoelet, 3.1)

Ci siamo, compagni di strada in questo momento di sofferenza per la preoccupazione, per la malattia e purtroppo per i lutti che colpiscono la città e persone che conosciamo. Condividiamo questo tratto di strada accidentato, faticoso, doloroso ogni giorno cercando di portare un po’ di normalità: nelle telefonate, nelle video chiamate, per spiegare come svolgere un compito.

Ci siamo, cercatori di speranza in una situazione ci sta riservando dolore ma anche sorprese e scoperte. “Non c’è insegnamento senza apprendimento”, diceva un pedagogista brasiliano: ogni giorno anche noi formatori impariamo e sperimentiamo qualcosa di nuovo. Abbiamo imparato a fare formazione in un modo nuovo, usando strumenti che prima conoscevamo ma non utilizzavamo con questa intensità. E poi lo smart-working, una nuova gestione del tempo, come sono diverse le riunioni o le lezioni online…

E voi, ragazzi, ci siete? Vi rendete conto di come migliora la vostra capacità di usare il PC, il tablet e lo smartphone per studiare e imparare? Sono le competenze digitali, quelle di cui abbiamo parlato tante volte in classe e che tanto vi aiuteranno in futuro.

Riuscite ad essere più autonomi e organizzati? “All’inizio se la prof non chiamava mia mamma i compiti non li facevo, ma adesso mi organizzo senza aspettare la telefonata”. Rispettare i tempi, avere un obiettivo, organizzare la giornata, sopportare di non poter uscire, aiutare fratelli e sorelle a fare i compiti o a seguire le loro lezioni: ecco, state sperimentando quelle che si chiamano “soft skills”, così importanti che vengono anche chiamate “life skills”, competenze per la vita!

Qual è dunque il messaggio nascosto in questo tempo? La speranza non è nel futuro, ma nel presente, nell’accettare (nel senso del latino accipio = accogliere) quello che questa situazione ci offre come occasione di crescita.

E’ oggi il tempo opportuno! Oggi state costruendo il vostro futuro, oggi ci prepariamo per il giorno in cui potremo nuovamente accoglierci e incontrarci: voi, i vostri genitori, i nuovi allievi e le nuove allieve con le loro famiglie. Un po’ come per la Pasqua, il tempo del dolore e della distanza ci preparano per la gioia di un nuovo incontro.

Stiamo lavorando con voi perché ci saremo!

 

Lo staff del CFP #CNOSdontstop

Formazione a distanza

Anche il nostro centro di formazione ha iniziato ad utilizzare una piattaforma, grazie alla quale, i ragazzi potranno seguire le lezioni e svolgere i compiti a distanza (tutte le info su questa pagina).

Tramite lo strumento online Google Classroom, i docenti hanno la possibilità di caricare il materiale didattico ed assegnare degli esercizi da svolgere. I ragazzi in questo modo potranno seguire le lezioni restando aggiornati ed avranno la possibilità di interagire con i docenti.

La didattica online ci da modo di non interrompere la formazione dei nostri ragazzi ma, soprattutto, di non interrompere quel legame umano che in questo momento difficile manca. Come diceva Don Bosco: “È una vera festa per Don Bosco il poter prendere cura delle anime dei suoi giovani”, questo è l’impegno che ci prendiamo anche oggi nonostante la distanza da loro.

Sperando che a breve si possa tornare alla normalità, cerchiamo di essere sempre positivi e ricordiamoci che “Andrà tutto bene!

 

 

Consegna attestati ad CFP dei Salesiani di Alessandria

Sabato 8 febbraio 2020 si è svolta, come ogni anno, la cerimonia di consegna degli attestati agli alunni qualificati del centro di formazione professionale CNOS FAP di Alessandria.

Un tradizionale momento di incontro in amicizia per scambiarsi un saluto, notizie sulla vita personale e professionale e condividere, in molti casi, la gioia di aver intrapreso un percorso lavorativo concreto grazie alla partecipazione ai corsi di formazione professionale regionali.

All’introduzione e al saluto della Direttrice Lidia Magrassi ha fatto seguito il saluto accorato del direttore dell’Opera Salesiana don Luigi Compagnoni, che per la prima volta ha partecipato in Alessandria a questo momento tradizionale.

La parola è passata quindi al prof. Angelo Teruzzi, direttore del Servizio per la pastorale scolastica della Diocesi di Alessandria, che ha sottolineato l’importanza di luoghi di formazione che offrono, oltre alla pratica professionale, un orizzonte di senso all’intera esistenza.

A lui ha fatto seguito il saluto del presidente dell’Unione ex Allievi Giovanni Salerno, che ancora una volta ha testimoniato il prezioso lavoro di accoglienza e accompagnamento che svolgono nelle aziende del territorio tanti allievi passati dal Centro don Bosco.

L’intervento di Lodovico Como, referente orientamento e operatore per i servizi al lavoro del centro, ha restituito qualche dato sulle risposte offerte dai 100 qualificati nell’anno formativo 2018/2019, come esposto nella tabella

Oltre il 65% dei qualificati ha svolto in questi mesi attività lavorative a seguito del corso di formazione svolto, nel 50% dei casi sono considerate coerenti con le attività oggetto del corso.

Un risultato eccellente che nasce da una stretta collaborazione con le imprese del territorio, rappresentate in questa giornata da Angelo Dragonetti (Bonino SpA) e da Gianluca Spina (GEFIT SpA) che hanno portato il loro saluto e hanno invitato gli ex-allievi a non accontentarsi e a raccogliere la sfida dell’aggiornamento continuo, dopo aver avviato (o riavviato) il proprio percorso professionale.