“Come siamo messi con le regole”

Quest’anno il nostro Centro di formazione professionale ha partecipato all’ottava edizione dell’evento “Sulle regole”, organizzato da Unisona in diretta streaming. Protagonista indiscusso l’ex magistrato, giurista e saggista Gherardo Colombo, il quale, attraverso un’apposita chat, ha risposto alle domande che ponevano gli studenti. Il tema principale della mattinata si è concentrato sul senso delle regole, sul loro significato intrinseco e sul come farle nostre per poter convivere con esse.

L’obiettivo di Gherardo Colombo è stato quello di creare una presa di coscienza generale sui grandi temi della Costituzione e della cittadinanza attiva (“la libertà comporta esercizio di responsabilità”), sottolineando che il male della nostra società non è l’odio ma l’indifferenza, che tutti gli esseri umani hanno pari dignità sociale e che per questo nessuno può/deve limitare i diritti altrui.

A tal proposito, l’ex magistrato si è soffermato a ricordare la Shoah e la violenza che ancora oggi viene esercitata nei confronti delle donne, sottolineando l’art 3 della nostra Costituzione come monito di vita. La mattinata di approfondimento giuridico e di scambio “alla pari” ha entusiasmato i nostri rappresentanti di classe che nelle prossime settimane saranno protagonisti di ulteriori importanti incontri.

 

Monica Celentano

La shoah entra nel cuore dei ragazzi del CFP

Per prepararci alla giornata della memoria del prossimo 27 gennaio 2022, il nostro CFP ha ospitato nelle giornate dell’8, 9 e 11 novembre la Prof.ssa Paola Vitale, rappresentante della comunità ebraica di Torino.

La sua testimonianza personale ha dato ai nostri ragazzi l’occasione per poter riflettere ed elaborare insieme alcune domande. Attraverso lavori di gruppo, infatti, gli allievi hanno espresso i loro pensieri e dubbi alla professoressa che, con grande umiltà e generosità, si è prodigata nel rispondere.

La shoah entra nel cuore dei ragazzi del CFP e per questo motivo noi vogliamo ringraziare la prof.ssa Paola Vitale per essere riuscita con la propria forza a coinvolgere tutti i ragazzi del nostro CFP nella sensibilizzazione relativa a questo periodo particolarmente buio della Storia attuale… per non dimenticare!

Al giorno d’oggi, infatti, il nostro mondo è ancora afflitto da guerre che coinvolgono civili, soprattutto donne e bambini a cui vengono sottratti i diritti fondamentali, quali: gioco, studio e lavoro. Per evitare che “la storia si ripeta” ci auguriamo che, attraverso la testimonianza della professoressa, i giovani possano costruire un mondo migliore.

L’equipe educativa

Ottobre mese del missionario

Per celebrare il mese dedicato alla riflessione sulla missione dei credenti nel mondo, abbiamo accolto nelle nostre aule  le esperienze vissute da giovani che per scelta hanno deciso di trascorrere diverso tempo in alcuni Paesi del mondo.

Attraverso filmati e foto i nostri studenti hanno potuto vivere “virtualmente”  la quotidianità dei missionari e delle persone incontrate durante il loro apostolato.
Ringraziamo Don Mauro Bruscaini, Alessandro Cutruppi, Alessandro Bucco, Federico Luciano e Federica Laurent  per le loro disponibilità e preziose testimonianze!
L’equipe educativa

Il missionario Alessandro Bucco

I ragazzi della 2 Automotive insieme al missionario

 

Apertura iscrizioni per il corso gratuito di Operatore Socio Sanitario

Il giorno 5 novembre 2021 si apriranno le iscrizioni per il corso gratuito, finanziato dalla Regione Piemonte, di Operatore Socio Sanitario (O.S.S. – Corso approvato e finanziato con D.D. 624 del 27/10/2021)

L’operatore Socio Sanitario svolge la sua attività sia nel settore sociale che in quello sanitario: in ambiente ospedaliero, in servizi di tipo socio-assistenziale e socio-sanitario, residenziali o semiresidenziali e al domicilio dell’utente. L’operatore O.S.S., nell’assolvimento delle sue mansioni, agisce come figura di supporto in base alle proprie competenze ed in applicazione dei piani di lavoro e dei protocolli operativi predisposti dal personale sanitario e sociale preposto. Deve soprattutto saper svolgere attività di aiuto attraverso interventi igienico-sanitari e di carattere sociale.

Il corso è rivolto a: persone in prevalenza disoccupate, giovani (di età pari o superiore a 18 anni) e adulte in possesso di Licenza di Scuola Secondaria di I° grado. La prevalenza è determinata dalla metà più uno del totale degli allievi iscritti (max 25). Alcune quote sono riservate ad immigrati stranieri (tra il 20% e il 30% sul totale), giovani e adulti in bassa scolarità (almeno il 40% del totale degli allievi iscritti).

La durata del corso è di 1000 ore (di cui 440 di stage) con orario diurno. Obbligo di frequenza, ore assenza massime consentite il 10%.

Data iscrizioni: dal 5 novembre 2021 al 18 novembre 2021.

Per procedere all’iscrizione è necessario prendere appuntamento chiamando il numero 0131 341364 oppure compilando il questionario
disponibile al link https://forms.gle/LP5eTWXUkkiFsj3NA

Per ulteriori informazioni scarica il PDF

Salone del libro 2021

Dopo due anni di pandemia, finalmente Giovedì 14 Ottobre il Centro di Formazione professionale Cnos Fap di Alessandria ha partecipato al Salone del Libro di Torino. Tema principale del salone è stato Vita Supernova di Dante Alighieri. La scelta non è casuale: l’immagine della stella “supernova”, infatti, rappresenta l’esplosione, la speranza e la rinascita. Quale migliore occasione se non questa.

L’evento ha permesso agli alunni della prima e seconda Operatore ai servizi di impresa, di poter documentare una serie di particolari utili per il loro percorso formativo/personale e, contemporaneamente, di percepire un’atmosfera di condivisione e cultura. I ragazzi hanno osservato l’allestimento dei vari stand, documentando testi, autori ed editori di fama nazionale e internazionale, mettendosi in gioco, acquistando i libri e partecipando ai giochi organizzati dagli stand. Tra questi lo stand più gettonato è stato quello della Treccani: i ragazzi hanno provato ad indovinare le terzine del Sommo poeta, scoprendo così i versi memorabili di Dante.

Un salone ricco di eventi e di incontri, dunque, con scrittori e scrittrici provenienti da tutto il mondo: Barbara Stielger, Alberto Angela, Alessandro Barbero, per citarne alcuni. Un Salone “nuovo” che ha dedicato un’attenzione particolare alla sicurezza, agli spazi e alla sostenibilità, creando l’innovativa piattaforma digitale SalTo+ e permettendo così di prenotare i biglietti in tempo reale.  Al Salone 2021, inoltre, non è mancato l’omaggio a Luis Sepúlveda, in occasione dell’uscita di Luis Sepúlveda e alla letteratura disegnata, comeZerocalcare e Fumettibrutti.

 “È stata una giornata diversa, ho trovato molta accoglienza e disponibilità da parte di tutti. Mi è piaciuto molto stare in compagnia, conoscerci meglio e aiutarci a vicenda. Che bello aver visto così tanti libri!” Giovanni Paolo Raimondo, 1°OSI

 

“È stata una bellissima giornata, ci siamo divertiti molto, i commessi ci offrivano i gadget e si fermavano a chiacchierare con noi. Questa giornata mi è servita per capire l’importanza di stare in gruppo. Ho scoperto Dante!” Francesca Antochi, 2°OSI

 

Monica Celentano

Nuove professionalità: Assistente Persone Disabili

PROGETTO “Disabilmente”

Finanziato da Fondazione CRT sul bando “Vivomeglio”

Corso di formazione per assistenti personali delle persone disabili.

Il CISSACA segnala l’avvio di un percorso formativo dedicato agli assistenti personali delle persone disabili che si svolgerà presso il centro di formazione professionale CNOS FAP di Alessandria.

Nel primo modulo di 20 ore, che prenderà avvio il 22 ottobre, saranno affrontati i temi giuridici, etici, culturali, sanitari connessi a questa professionalità attraverso lezioni teoriche e laboratoriali. Il gruppo dei formatori sarà costituito da operatori esperti e persone con disabilità “esperte per esperienza” in modo da favorire un apprendimento partecipato rispetto ai tradizionali modelli di trasmissione di conoscenze.

Il secondo modulo consiste in un tirocinio pratico-osservativo di 20 ore di sperimentazione sul campo, nel pieno rispetto delle norme Covid nell’accesso alle strutture comunitarie e alle sedi delle associazioni partner.

L’iniziativa, finanziata dalla Fondazione CRT con il bando Vivomeglio, è finalizzata a sviluppare e potenziare le competenze di una figura professionale non ancora disciplinata da uno specifico profilo, ma sempre più presente e richiesta a fianco della persona disabile.

L’assistente personale è la figura chiave deputata a facilitare il processo di piena integrazione della persona disabile: è infatti l’operatore che può sostituire le gambe, le mani, la vista, la parola se richiesto dalla persona stessa. All’assistente personale si richiede la disponibilità di adattarsi ad orari e alle necessità delle persone, elasticità, riservatezza, una buona attitudine all’ascolto e all’empatia e la capacità di stabilire la giusta distanza emotiva. L’assistente personale non prende decisioni al posto della persona disabile.

Per iscriverti clicca qui

Per informazioni invia una mail

o telefona al numero: 0131 – 341364

Aiutante Magazziniere Pratico, un grande esempio di inclusione nella società

All’interno delle mura del nostro centro di formazione, Associazione CnosFap Regione Piemonte di Alessandria, da molti anni presentiamo il corso dedicato agli adulti con fragilità, inserito nel contesto del Mondo del Lavoro con dicitura: Formazione al Lavoro – Aiutante Magazziniere Pratico.

Questo corso gratuito, si inserisce nel quadro delle possibilità formative legate a soggetti adulti disoccupati che hanno fragilità di tipo medio/lieve, iscritte al CPI nella sezione delle categorie protette (legge 68/99). Aspetto importante appare, in fase di selezione, le capacità legate all’autonomia (sociale e negli spostamenti) e le predisposizioni lavorative. Alle quali vengono associate le necessità e caratteristiche patologiche di ogni singolo candidato.

L’ambito di competenza del corso rientra nella gestione ed affiancamento delle attività presenti nel magazzino nella sua accezione più generale. 

Il percorso prevede la formazione in classe, sia a livello teorico, che pratico. Nella prima parte si affrontano, basandosi sul confronto, aspetti legati alla crescita personale e professionale (elementi della comunicazione, alla relazione; simulazioni di colloquio e curriculum etc).

Nella seconda invece, si affrontano le tematiche più professionali, sperimentando “direttamente sul campo”, tutti gli aspetti più importanti del                                                      lavoro di magazziniere (attrezzi specifici, transpallet, etc).

Il corso inoltre prevede un sostanzioso periodo di stage in azienda. Questo viene organizzato in collaborazione con realtà selezionate, per poter fornire un’esperienza serena e arricchente. Questo percorso parte dalle preferenze e possibilità di ogni singolo candidato che si fondono con le necessita territoriali di riferimento. In questa parte del corso, il candidato si mette in gioco nelle attività prettamente lavorative, già sperimentate nel corso, ma affrontate in modo più pertinente ed inserto nel giusto contesto anche spazio/temporale.

Nell’anno formativo 2020-2021 la classe ha dimostrato una grande capacità, sia didattica che professionale. Le loro conoscenze pregresse e la volontà di mettersi in gioco, hanno permesso di creare un’esperienza unica e fortemente motivante.

Lo stage, ha confermato questo trend positivo; infatti i candidati hanno dimostrato di sapersi adattare, integrare e mettersi in gioco in tutti gli aspetti (grazie anche al prezioso aiuto dei tutor aziendali). Il loro desiderio di riconoscimento professionale è stato tale che molte realtà hanno riconosciuto il grande investimento e le capacità professionali pregresse e raggiunte nell’esperienza stessa.

Siamo stati ospitati, presso la Logal E-commerce e Logistica di Solero AL. Azienda specializzata nella logistica di terra, gestione di magazzino, del packing, del picking e trasporti dove gli allievi hanno potuto vedere ogni passaggio, dalla stoccaggio delle merci, alla movimentazione e l’area di preparazione degli scatoloni (anche meccanizzato) e dell’imballaggio. 

Inoltre, grazie alla gentilezza del proprietario e dei suoi collaboratori, gli alunni hanno potuto interagire anche con il software di gestione del magazzino, analizzando bolle DDT ed altri aspetti burocratici/organizzativi. 

 

Vorrei chiudere questo articolo con una riflessione aggiuntiva, che credo sia trasversale in tutta questa esperienza vissuta.

Il ragionamento è semplice e si basa sulla qualità, sulle competenze e sull’investimento nel corso, sulle capacità personali e professionali. Elementi che appaiono basilari per un, come direbbe Don Bosco: “onesto cittadino”, ma che in fondo non sono così scontate nel mondo del lavoro, soprattutto per quanto riguarda le Categorie Protette. Avere l’onore di poter trascorre tempo ed organizzare questa offerta formativa, con persone che hanno fragilità certificate; apre un mondo sull’inclusione sociale, sulle necessità lavorative per sentirsi “persona utile”, della diversità che può e deve essere risorsa, dell’apparenza che non è sostanza, di difficoltà che non vuol dire compromissione.

L’idea, però, si trasforma in atto concreto, lasciando fuori fragili e sterili polemiche, per concentrarsi invece su ciò che gli alunni con fragilità costruiscono in questi percorsi, che è esperienza di vita vera, che lascia poco spazio ad altre interpretazioni. Pronta invece ad aprire la consapevolezza, che non vi è diversità, ma solamente normalità nella sua visione più variegata e per questo splendida del termine.

Pierluigi Boeris

Referente Filiera Formazione Speciale 

Coordinatore e Tutor corso MDL Formazione al Lavoro – Aiutante Magazziniere Pratico

…Se ti fossi perso i SAL Days ad Alessandria

I saluti iniziali della Direttrice del CFP Lidia Magrassi

Se nei giorni 8 e 9 giugno avessi varcato la soglia della Sede Cnos-Fap di Alessandria avresti percepito che nell’aria c’era qualcosa di insolito. Tutto l’ambiente era in fermento nell’attesa dell’inizio dei SAL Days e delle 10 Aziende che nelle due mattinate ci avrebbero onorato della loro presenza. Le restrizioni legate all’emergenza della pandemia non ci hanno impedito di vivere un breve momento di colloquio e di confronto con l’Azienda Paglieri e la nostra Azienda madrina del Settore Commerciale, la Bierredi di Genova, comprensive di due intense testimonianze dei nostri ex-allievi che sono inseriti con successo in queste realtà.

L’ex-allievo Matteo racconta la sua esperienza in Bierredi

 Prima del coffee break con alcuni formatori, i referenti delle Aziende hanno potuto visitare il nostro Centro che, per l’occasione, ha presentato il restyling realizzato per questo evento e peraltro molto apprezzato da tutte le Aziende. Dopo un breve confronto sulle logiche che presiedono la progettazione dei nostri corsi nei vari settori (commercio, meccanico e automotive) e dell’importanza dei feedback che ci pervengono dalle Aziende stesse in merito all’efficacia di tale progettazione, siamo entrati nel vivo delle nostre due giornate. Dopo questo momento di condivisione, il cuore dei SAL Days è entrato nel vivo con i colloqui da parte dei referenti delle Aziende intervenute con i nostri allievi di tutti i settori professionalizzanti.

I colloqui del secondo giorno di SAL Days

Per i nostri allievi tutto questo ha costituito una preziosa esperienza per misurarsi con un momento particolarmente importante e delicato come la presentazione del proprio curriculum. Per il lato Aziende è stata una preziosa occasione per poter avere un primo approccio con allievi che ormai si affacciano al mondo del lavoro alla vigilia del conseguimento della qualifica o che sono disponibili all’esperienza di un tirocinio estivo. Avreste dovuto vederli i nostri ragazzi/e: c’era quello tirato a lucido con pantalone scuro e camicia bianca; quello in tuta da lavoro perché si sa, la tuta ha sempre il suo fascino (magari anche un po’ sporca di grasso che non guasta mai!). Insomma si è respirata tanta emozione in queste due giornate ed il nostro ringraziamento va a chi, a diverso titolo, ha collaborato per buona riuscita di questa iniziativa: dagli organizzatori a chi ha collaborato nella realizzazione del restyling dei laboratori e degli esterni del Centro.

Concludiamo con un ringraziamento a coloro che sono intervenuti per le Aziende che hanno aderito all’evento e sono: Fabio Ciciriello e Gianni Sambarino per BIERREDI; Emanuele Repetto per NEOCERAM; Gianluca Spina per GEFIT; Angelo Dragonetti per BONINO; Nicola Mazzoccoli e Anna Moretti per PAGLIERI; Fausto Panizza e Olivia Pedron per PEDRON AUTO; Ornella Mazzolin per DESIGUAL; Ilaria Bocchio per SUPERMERCATI COSTA POCO; Massimiliano Piccione per NORAUTO; Florinel Marcel Dura per F.M.D.

Visita la foto gallery completa delle giornate!

Don Pietro Mellano

La Formazione Professionale e SAN GIUSEPPE

San Giuseppe è il patrono dei lavoratori e il CNOS-FAP è tra le Istituzioni Formative che in Piemonte si occupa di formare “onesti cittadini e buoni cristiani” come voleva Don Bosco, educando i giovani anche con la formazione al lavoro.

Ebbene il nostro Centro di Formazione Professionale, qui nella Casa Salesiana di Alessandria che è uno dei 13 del Piemonte e dei 60 in tutta Italia, ha pensato bene di sottolineare questa ricorrenza del 19 marzo con una funzione religioso presieduta da Don LuIgi Compagnoni e con i ragazzi che in questa giornata erano di turno nei laboratori, unica attività ammessa dalle ultime restrizioni contenute n
ell’ultimo DPCM in materia di lotta al covid-19.

L’ha voluta sottolineare per ricordare tutti quelli che sono in difficoltà in questo periodo;
per tutti gli allievi di tutti i settori professionali del CFP che si stanno sacrificando nella formazione a distanza tra mille difficoltà tecnologiche ed economiche, per frequentare in presenza nelle ore laboratoristi e per andare in stage;

Allievi del settore Servizi Impresa, foto scattata prima del 19 marzo 2020

Allievi del settore automotive all’opera in laboratorio (foto scattata prima del 19 marzo 2020)

foto scattata prima del 19 marzo 2020

per tutti i formatori che ce la stanno mettendo tutta per non farli sentire lontani e per quelli che nei laboratori si stanno prodigando per rispettare le regole del distanziamento all’interno delle quali bisogna operare; per i datori di lavoro e i loro dipendenti che nonostante tutto continuano ad ospitare i nostri allievi in stage.

Don Leonardo Mancini, Superiore dei Salesiani e Presidente del CNOS-FAP Piemonte incontra gli allievi del Centro di Formazione Professionale

Allievo del settore meccanico dell’industria a lavoro

A tutti grazie!

Il Direttore del CFP
Lidia Magrassi

Didattica a distanza e laboratori in presenza in entrambi le fasce di rischio

Didattica a distanza e formazione nei laboratori in presenza.
Così da lunedì 8 marzo proseguirà l’istruzione regionale: a distanza al 100% “ad eccezione di nidi e micronidi e dell’attività scolastica per i disabili e dei laboratori“.
Questo è il contenuto delle disposizioni della nostra Regione, che potete leggere in modo approfondito e completo su PIEMONTE INFORMA.
Le scelte fatte per contenere la terza ondata di covid-19 dividono il Piemonte in due fasce di rischio per attuare l’ultimo DPCM, resosi necessario per l’incremento dei contagi in questa che è definita la terza ondata della pandemia in attesa che il vaccino arrivi in fretta e possa incidere in modo definitivo.
Ecco le dichiarazioni rilasciate dal Presidente Alberto Cirio e dall’Assessore all’Istruzione e Formazione Professionale, tratte sempre da Piemonte Informa, il sito web che contiene tutte le informazioni sui lavori della nostra amministrazione regionale.

“Sono misure dolorose e si vorrebbero evitare, tanto che abbiamo fatto un lavoro certosino – commenta il presidente Alberto Cirio. Abbiamo diviso il Piemonte in 38 distretti e abbiamo applicato i parametri che ci ha dato il Governo distretto per distretto, in modo da non chiudere dove non è strettamente necessario. Dove l’abbiamo fatto è perché sarebbe stato da incoscienti non intervenire. Speriamo che gli effetti di queste misure si facciano sentire subito, in modo da tornare il prima possibile alla scuola in presenza”.

“Sappiamo quanto sia difficile per le famiglie questo momento, per questo abbiamo lavorato chirurgicamente sui territori per mantenere aperto il più possibile ove possibile sulla base del nuovo Dpcm, che impone regole più stringenti e vincolanti – aggiunge l’assessore all’Istruzione Elena Chiorino. “Proprio perché le nostre scuole stanno collaborando bene, ed i dati che ci provengono dal Progetto Scuola Sicura ne sono una prova tangibile, continueremo a lavorare assiduamente per garantire l’attività educativa e didattica, non solo perché i nostri bambini e ragazzi ne hanno diritto, ma anche e soprattutto, perché ne hanno bisogno. Quel che è certo, e su cui mi permetto di rinnovare l’invito, è di essere tutti ancora più responsabili e attenti, non solo a scuola, ma anche fuori dalle mura scolastiche poiché la scuola è non solo una, ma ‘la’ priorità assoluta”.

Su i canali di comunicazione dell’Associazione, regionali e locali, troverete le disposizioni dettagliate di ciascuno dei tredici Centri di formazione professionale contenti le misure adottate per svolgere le attività in presenza nei laboratori nella massima sicurezza nel rispetto delle norme anti-covid.

 

 

Lunedì 8 marzo: auguriamo a tutte le donne che prima di tutto siano rispettate come persone!